30 settembre 2014

Le origini della Rubrica "Ho fatto la pipì"


L'antefatto risale alla vacanza a Torremolinos tanti anni or sono quando La Baronessa ed io ci eravamo sistemate nell'unico campeggio della zona i cui bagni, oltre ad essere sempre affollati, versavano anche in condizioni pietose. Alla sera ci recavamo in paese in un bar che prediligevamo per due caratteristiche: il caffè buono e un bagno ampio e pulito, confortevole, talmente bello e comodo che avevamo denominato La Reggia.
Dopo tante "sedute" e tanti commenti di apprezzamento, evidentemente l'abitudine di prestare attenzione a certi dettagli si è consolidata sino a gettare le basi della mia attuale rubrica di recensioni. Va anche aggiunto che in Spagna c'è sempre qualcosa di strano nei bagni: luci temporizzate male, rubinetti a fotocellula intermittente, microlavandini sacrificati in angoli remoti e soprattutto le insegne per indicare il bagno delle donne o degli uomini .
Nel corso di un recente breve soggiorno ho rilevato:
-         monete “d'oro” raffiguranti il sosia di Giulio Cesare e una matrona romana;
-         disegni stilizzati di slip con patta e mutandine dai bordi di pizzo
-         etichette adesive M e H
e converrete con me che tutto ciò è a dir poco bizzarro.

Con tutte queste premesse mancava solo un piccolo passo per arrivare alla rubrica e l‘ispirazione mi fu fornita dal mio amico Er Dip, noto per divertirsi a storpiare i nomi al punto di trasformarli in qualcosa di nuovo. Quando ci si deve trovare da qualche parte non è mai utile fornirgli indicazioni come nome sull’insegna o indirizzo e - in mancanza di un soprannome “ufficiale” – io e lui i locali li abbiamo sempre identificati con una descrizione del bagno. (sì, lo so, siamo strambi, ma ha sempre funzionato)
Non nascondo che sulle prime puntate ho quasi vissuto di rendita recuperando alla memoria le descrizioni dei locali abitualmente frequantati, poi è diventato un impegno serio, quasi una missione.


___________________________
Leggi anche:
La prima puntata della rubrica
Edizione spagnola della rubrica
Toponomastica torinese
 (link-fai-da-te by Mira Queen)

25 settembre 2014

Il mio passaggio negli USA


Varcare la frontiera degli Stati Uniti è sempre un’esperienza dall’atmosfera surreale, quasi mistica, che avvicina alla comprensione del concetto di eternità. Eternità è infatti il lasso di tempo che si impiega ad espletare le formalità burocratiche di immigrazione e dogana, anche se si è solo in transito in aeroporto diretti verso un altro Paese.
La burocrazia inizia ancora prima di partire con la richiesta (e relativo pagamento) di un'autorizzazione "semplificata" rispetto al visto vero e proprio. Il modulo è generosamente offerto in varie lingue tra cui l’italiano.

23 settembre 2014

Fritto Misto di Settembre


Rieccomi qua dopo un periodo di vacanza in cui non ho scritto niente ma ho pensato molto… e il fatto che non sempre fossero pensieri rivolti a temi elevati non è fondamentale.
Quella che vi propongo nonostante il titolo non è una delle mie solite ricette bensì una raccolta di aforismi, pensieri e cazzate alla rinfusa… un bel fritto misto appunto.



Sto cercando il senso della vita, ma su Google non si trova.

 Immergersi in mare, anche solo bagnarsi i piedi, trasporta verso una gioia primordiale.
 

 In taluni negozi di abbigliamento l’unica cosa bella che si incontra è lo specchio.
 

Chi misura tutto in termini di denaro in realtà non vale nulla.

Corollario: se ci fossero più filosofi e meno economisti il mondo sarebbe decisamente migliore.
 
Innumerevoli sono gli spettacoli e i piccoli piaceri che la natura ci offre gratuitamente: il moto delle onde, il tepore del sole, il vento tra le fronde degli alberi, la magia di un cielo stellato… basta saper osservare. Ci si rende conto di essere piccoli e si impara ad avere rispetto per il pianeta che ci ospita.
 
 Gli italiani sono generalmente propensi ad esser sudditi più che cittadini e tendono a scegliere come sovrano chi urla più forte.
 

 Prendi un cretino, mettigli addosso un qualsiasi distintivo (fosse anche la tessera del supermercato) e fagli credere di avere qualche autorità: avrai creato una perfetta arma letale.
 
 Al giorno d’oggi qualunque idiota ha un blog, chi sono io per essere da meno?

___________________________
Leggi anche:
Piadina Romagnola
La frase del giorno
 (link-fai-da-te by Mira Queen)
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...